sowandcrop

all around greens

Portulaca oleracea.

Lascia un commento

DSCF0085

Pianta erbacea annuale, glabra con fusti prostrato-striscianti , lunghi da 10 a 40 cm, ingrossati e carnosi, , ramificati, lisci, cavi di colore verde fino al rossastro.

Le foglie sono verde chiaro con un picciolo corto, le superiori verticillate (ossia si trovano inserite allo stesso livello, in cerchio attorno a un asse) sono carnose e sessili, alterne, spatolate con apice tronco, ovali, glabre, lunghe sino a 3 cm.

I fiori sono piccoli e per nulla appariscenti, gialli, all’ascella delle foglie, con 5 petali, si aprono per poche ore durante il mattino, solamente quando c’è il sole, sono solitari o riuniti.

I frutti sono capsule contenenti molti semi.

Diffusa in il mondo, infestante nitrofila, su suoli argillosi, negli orti e nei cortili e marciapiedi.

Il nome del genere e della famiglia, deriva dal latino “portula” = piccola porta, in riferimento alla deiscenza del frutto: la capsula si apre per mezzo di un coperchietto, proprio come una piccola porta; il nome specifico dal latino “olera”= ortaggio, ne indica l’uso alimentare.

Considerata commestibile ed officinale. La sua raccolta avviene in  primavera-tarda estate.

E’ definita come erba acida, rinfrescante, antiscorbutica, depurativa, vermifuga, febbrifuga, diuretica, tonica.

In cucina le foglie dal sapore acidulo e dalla consistenza mucillaginosa, crude o cotte, si consumano in insalata e mescolate all’acetosa; possono inoltre essere utilizzate per preparare minestre saporite e rinfrescanti. Le foglie e i rametti carnosi tagliati a pezzettini, possono essere conservati sia in salomoia che sottaceto.

La Francia è la maggiore produttrice e consumatrice di diverse varietà orticole.

Si riproduce solo per seme, può arrivare a produrne fino a 10.000 e la lorovitalità si suppone essere di circa 20 anni. I semi necessitano di temperature abbastanza elevate, oltre che di umidità.

La Portulaca emettere radici avventizie che le permettono, anche se tagliata, di continuare a vegetare. I fusti, infatti, possono rimanere vitali per lungo tempo, soprattutto in condizioni di umidità ottimale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...